lunedì 7 gennaio 2013

L'ora d'aria dei pensieri 3


Se mi ricordassi di avere anche un blog da portare avanti e da aggiornare sarebbe già un inizio. Comunque, mi piacerebbe dire che ero occupato a pianificare come rapire il principe azzurro, a strapazzarmelo e roba varia, ma molto più "banalmente" ero impegnato a vivere. Quindi vi beccate una serie di pensieri sparsi alla pene si segugio, con sopra quello gnocco di Colton Ford mentre sale le scale per raggiungere il mio balcone e farmi suo (credici!):
  1. Ho tentato di dare un filo logico alla massa di ferraglia che occupava parte del corso principale, che nella città di C. si cerca di spacciare per museo di arte contemporanea all'aperto.
  2. Ho convinto un bel po' di gente ad usare la fantasia, a vedere un mondo incantato e fiabesco ribaltando il proprio punto di vista e attirando un nutrito gruppo di persone che pendeva dalle mie labbra e che prima aveva bollato il tutto come la chiamano arte ma per me è ferraglia!
  3. Peccato che guardando meglio a terra c'era scritto col gessetto il titolo delle opere, facendo crollare le mie ipotesi che avevano scambiato una barca a vela per l'Uomo di latta del mago di Oz, un cuore rovesciato per una stilizzazione della Regina di Cuori di Carroll, uno scarpone che sembrava più una ciabatta della stanca Cenerentola stufa delle sue scarpine di cristallo...
  4. A causa della disillusione e della scoperta del vero significato delle opere, ho incentivato tutta una serie di foto bimbominkiesche volte a perculare la ferraglia che rappresentava una stufa. Ovviamente, la mia totale incapacità a fare le foto, non mi permette di deliziarvi con delle prove, anche se si vocifera che un paio di foto in cui mi "riscaldo" alla stufa circolino nel web. Comunque appena posso mi sa che vado a farmi la foto mentre abbraccio il cuore sottosopra e ne faccio il mio avatar, ma anche no.
  5. L'aperitivo di capodanno con una buona fetta dei miei cugini, è stato divertente e si potrebbe trasformare in tradizione da ripetere se non spesso, almeno ogni capodanno.
  6. Ovvio che al bar ho deliziato tutti con una delle mie solite figuracce, chiedendo una granita al limone con tanto di uscita degli occhi dalle orbite del cameriere, ma gioia, se fa caldo anche in inverno prenditela con il riscaldamento globale e non con me. Comunque ho optato per un gelato al limone, l'unica cosa fresca che c'era. Bah!
  7. Ho detto addio e invece molto probabilmente sarà un arrivederci, perché forse ritrovo un Amico.
  8. Ho ricevuto notizie belle che non mi riguardano ma che mi fanno sperare in un bell'anno e mi riempiono di gioia.
  9. Va be', ad essere sinceri, ho ricevuto una flebile speranza che possa accadere una bella notizia dal punto di vista professionale, ma per scaramanzia taccio, poi magari quando sarà una certezza metto tutto nero su bianco. 
  10. Mi è volato il cellulare e lo sportellino mi rimane sempre aperto, per chiuderlo devo usare un elastico ergo nel 2013 andrà di moda mettere un elastico al cellulare per renderlo glamour, sapevatelo! 
  11. Siccome sono ingrassato troppo senza alcun ragionevole dubbio e in un'ultima foto ho delle guance tremendamente spupazzabili, sono a dieta ferrea e giù duro di palestra, la chiamerei mission impossible, ma ci si prova ugualmente.
  12. In questi primi giorni di gennaio, in palestra si respira un'aria rilassata, merito anche della televisione perennemente sintonizzata su Onda Latina. C'è gente che tra un esercizio e l'altro si lancia in improbabili piroette e ancheggiamenti dettati dai ritmi latino-americani e da sano trash stile villaggio-vacanze che mi mette tremendamente di buon umore.
  13. Sempre per quel motivo, quest'anno è la volta buona che casco dal tapis roulant  perché non puoi correre, dimenarti come un ossesso facendo il verso alla casalinga disperata col capello bisunto, flirtare per far colpo sull'unico bel ragazzo che c'è in palestra, ma che ahimè ha una fede enorme al dito, ma no problem, io non sono geloso!
  14. Son sicuro che mi dimentico qualche altra cosa importante (ma anche no) da annotare, quindi bon si ricomincia, questa volta con piccoli obiettivi su base settimanale, mensile e annuale; magari è la volta buona che metto la testa a posto.

14 commenti:

  1. 1) Per leggere questo post mi sono dovuto mettere il paraocchi, o non mi scollavo dalla foto.
    2) Non devono essere momenti facili per te, ricominciare non lo è mai, quindi un mega salutone e una carezza.
    3) Lascia perdere gli sposati anche solo con il pensiero.
    4) Te lo ricordi cosa disse Archimede su Colton? Ecco, è sempre valido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1)Colton è sempre Colton. ;-)
      2)Grazie. :-)
      3)Tranquillo, era solo un rifarsi gli occhi. XD
      4) Datemi un Colton e solleverò il mondo! XD

      Elimina
    2. Chissà perché queste cose noi le ricordiamo sempre.

      Elimina
  2. Bravo Principe! Mi piace vedere che stai riprendendo in mano le redini della tua vita. Un pizzicotto a quelle belle guanciotte paffute :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Approfittane perché dovranno sparire quelle guanciotte! XD

      Elimina
  3. Tsè! La granita qui in Sicilia te la devi venire a mangiare, mica nel primo bar che ti capita :P

    RispondiElimina
  4. C'è chi è messo peggio di te, sapevatelo! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Dai migliorerà per tutti, ne sono convinto. :)

      Elimina
  5. Concordo con Chagall riguardo alla foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheheh Colton Ford ha il suo perché! ;-)

      Elimina
  6. tra i pensieri vari hai dimenticato quello di incontrare amoon per delle notti selvagge :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se va in porto una cosa, ci potrebbe scappare sul serio una bella notte selvaggia con te. ;-)

      Elimina