mercoledì 18 aprile 2012

Non c'è dubbio: ho proprio le idee chiare!


Gironzolavo sul sito web (orribile) del mio comune per vedere se ci fosse qualche offerta di lavoro, concorso, corso o iniziativa per i disoccupati come me. Ma tutto è risultato vano, perché non c'è praticamente niente, solo che l'occhio mi cade sull'albo pretorio on line e noto che è pieno zeppo di pubblicazioni di matrimonio. Preso dalla curiosità scorro l'elenco, giusto magari conosco qualcuno, ma niente. Solo che il mio mononeurone malfunzionante si fissava sugli anni di nascita degli sposi e notavo come anche il mio anno di nascita incominci ad essere piuttosto frequente. A parte il fatto che non mi aspettavo questo vero e proprio boom di matrimoni, sia per la crisi e qua nei matrimoni si tende ad esagerare roba che si invita mezz'Italia perché il matrimonio è ben riuscito se gli invitati sono tantissimi, roba che il matrimonio più scrauso ha sì e no almeno un centinaio di partecipanti ed entrambi gli sposi sono figli unici e provengono da genitori figli unici a loro volta; e sia perché essendo un anno bisestile si dice che porti male e quindi sarebbe meglio evitare di sposarsi in quest'anno, ma strano ma vero a quanto pare non sono poi così superstiziosi. 
Comunque mentre scorrevo quest'elenco bello sostanzioso, non ho potuto fare a meno di perdermi come al solito nei miei pensieri. 
Sono tornato indietro con i ricordi e mi sono rivisto bambino quando a 10 anni ero convintissimo che:
  1. mi sarei sposato a vent'anni perché è una bella età, 
  2. mi sarei trasferito a Roma perché è una grande città,
  3. avrei fatto il ballerino, ma non quello che balla sui cubi in discoteca, ma quello che balla nei grandi teatri,
  4. avrei avuto quattro figli, due maschi e due femmine per non far torto a nessuno e poi perché quattro è un bel numero e nessuno si sarebbe sentito solo.
Poi sono arrivati i 20 anni e:

  1. sposato io? Manco morto, al massimo la convivenza. Il matrimonio è per gli sfigati masochisti e poi voglio potere avere tante relazioni, la quantità conta*!
  2. Roma? Tszè! Sono cittadino del mondo e ogni 6 mesi avrei cambiato città,
  3. non potendo diventare un ballerino, avrei fatto il manager/impresario in campo artistico; comunque un uomo in carriera che ha sacrificato ufficialmente la sua vita affettiva per il lavoro,
  4. figli? Ma siamo pazzi? Quei piccoli mostriciattoli bavosi, strillanti, piccoli untori e portatori sani di malattie e  rigurgiti... e come dar torto al povero Erode!
Poi sono arrivati i 20+10 anni o come piace dire a me i 20 anni da 10 anni consecutivi e:
  1. mi sposerò solo con la persona giusta per me, quella con cui voglio invecchiare e passare il resto dei miei giorni,
  2. città? Non di certo qui nel Regno e su quello non c'è mai stato alcun ripensamento, comunque direi va dove mi porta il cuore e il lavoro,
  3. qualsiasi lavoro onesto, dignitoso, in regola e adeguatamente retribuito va bene,
  4. figli? Sì, perché no! Naturalmente dipende anche dall'avere un lavoro che mi permetta di mantenerli onestamente.
Non c'è alcun dubbio: ho proprio le idee chiare! Non oso immaginare che succederà quando arriverò ai 20+20 anni o ai 20 anni da 20 consecutivi.

*Venga messo al verbale che pur essendo uno che predicava l'amore libero e il cambiare partner con la stessa frequenza con cui ci si cambia le mutande, in quel periodo ho perso 8 anni (sprecati) dietro a MG, salvo parentesi catastrofica del chiodo schiaccia chiodo con Colla Attack. Dopo essermi sputtanato per bene, si noti che i quattro punti attuali, in realtà andrebbero modificati ma per scaramanzia e confidando nell'arguzia dei miei lettori e dal fatto che non faccio che parlare solo di quello, lascio a voi la più completa libera interpretazione.

8 commenti:

  1. L'importante è che pure da monogamo ti cambi la biancheria xD
    Che ingiustizia però... ogni volta che si prova a parlarne c'è sempre qualcuno che salta fuori gridando allo scandalo o peggio il peccato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quello non ci sono problemi: chi vuole può venire a controllare quando vuole. XD

      Elimina
  2. Oooh!! A leggere questo post capisco quindi che non sono l'unico che non sa fare progetti :D

    RispondiElimina
  3. Mi piace il tuo modo di contare gli anni :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti piace il mio modo di contare gli anni. :)

      Elimina
  4. aiuto, sembri me in versione maschile!!!solo che io i 4 punti dei 20+10 già li pensavo a 10 anni, pensa come sto messa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, allora sono in ottima compagnia! :)

      Elimina